Controlli di qualità

I prodotti impiegati sono periodicamente controllati nel nostro laboratorio o, all’occorrenza, in laboratori esterni specializzati, al fine di assicurare la costanza della qualità.
Altri controlli ed esami sono condotti al fine di individuare il tipo di prodotto più idoneo per usi specifici.
La preparazione delle superfici da rivestire comporta uno sgrassaggio preliminare ove necessario, seguito da sabbiatura a metallo bianco secondo lo standard Sa 3 (SSPC SP-5 o NACE 1).

La verifica della finitura si effettua tramite confronto visivo con campione noto; il profilo superficiale è caratterizzato con rugosimetro secondo gli standard ISO. Vengono inoltre valutati il grado di polverosità della superficie e l’eventuale contaminazione da sali solubili (Bresle test)

Durante l’applicazione del rivestimento sono controllati periodicamente la viscosità del prodotto (tramite coppa Ford) e lo spessore dello strato umido.

Alla fine dell’intervento viene eseguita un’ispezione visiva di eventuali difetti (bolle e colature), anche tramite endoscopio, e si effettuano test strumentali non distruttivi per verificare l’integrità e lo spessore del rivestimento.

Prove di adesione del rivestimento (standard ISO 4624) possono venire eseguite su richiesta del cliente.